CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza Il CCIRM è un comitato sponta ...
PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto Il progetto della Provincia pr ...
PERCHÈ INTERRARLA:  La galleria fonica PERCHÈ INTERRARLA: La galleria fonica Il progetto della Provincia pr ...
CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza
Il CCIRM è un comitato spontaneo nato dalla volontà di semplici cittadini di affrontare, e cercare di risolvere, un problema di tutti.
PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto
Il progetto della Provincia prevede la realizzazione della nuova Rho-Monza in sopraelevata ed in affiancamento alla Milano-Meda.
PERCHÈ INTERRARLA: La galleria fonica
Il progetto della Provincia prevede la realizzazione di un galleria fonica di 250 metri.
I PROGETTI INTERRATI
I motivi per cui la tratta in affiancamento alla Milano-Meda deve essere interrata e come si può fare.
INIZIATIVE
Scopri le iniziative del CCIRM
FACEBOOK
L'interramento è anche su Facebook, iscriviti al nostro gruppo e partecipa alle discussioni
I PROGETTI INTERRATI I PROGETTI INTERRATI I motivi per cui la tratta in ...
INIZIATIVE INIZIATIVE Scopri le iniziative del CCIRM ...
FACEBOOK FACEBOOK L'interramento è anche su Fac ...
Il progetto dei COMUNI PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Aprile 2011 14:32

Il 5 Aprile 2011 i tecnici dei comitati hanno presentato ai Comuni interessati ( Paderno Dugnano, Cormano, Novate, Bollate e Baranzate) questo secondo progetto interrato che, rispetto al primo, prevede l'utilizzo di tratte in trincea coperta anzichè in galleria, evitando cosi l'utilizzo delle costose talpe. il risultato in termini di inquinamento acustico, visivo e ambientale è il medesimo ma con un netto vantaggio in termini di costi.

A seguito di questa presentazione i Comuni si sono subito attivati nella convocazione di una serie di tavoli tecnici (che comprendevano i tecnici dei comuni di Paderno Dugnano, Cormano, Novate, Bollate e Baranzate, dei Comitati, le Associazioni e un rappresentante della Provincia), allo scopo di finalizzare un progetto che fosse presentabile alla Provincia di Milano.

Il 28 Giugno 2011 si sono chiusi i tavoli tecnici ed i Comuni hanno presentato quello che, da li in poi, è stato definito "il progetto alternativo". Questo progetto è tuttora al vaglio dei tecnici di Provincia e Serravalle e su cui sono riposte tutte le speranza per interrare la Rho-Monza.

A rafforzare questo progetto, vi sono anche gli atti ufficiali delle Giunte interessate che, tramite delibera, hanno adottato ufficilamente il "progetto alternativo"  .

Non ultimo c'è l'aspetto economico, la stima dei costi infatti, secondo le tariffe del listino ANAS, ammonterebbe a solo 30-40 milioni di euro in più rispetto a quanto stimato per il progetto in superficie della Provincia.

BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO

La variante prevede la realizzazione dei due lotti di competenza Serravalle con l’adozione di tratte in trincea ed in galleria, risolvendo i nodi critici, in primis “l’impossibile” passaggio sotto l’alveo del Torrente Seveso.
In sintesi per Paderno, l’attuale carreggiata della Milano-Meda verrebbe asservita alla confluenza dei due flussi di traffico in direzione Monza/Meda, mentre in senso opposto, cioè verso Rho/Milano, sarebbe realizzata la carreggiata interrata con galleria artificiale, di lunghezza pari circa a 2 chilometri.
La previsione del progetto salvaguarda tutta la tratta padernese dalla Comasina sino a Calderara, garantendo anche la continuità paesistica tra i parchi, con naturali benefici sulla vivibilità delle aree attigue e senza la necessità di azioni di esproprio.
In tal modo verrà garantito l’interscambio in tutte le direzioni, lungo una tratta di circa 800 metri, semplificando anche il sistema di interconnessione con la viabilità locale.

AGGIORNAMENTI

Il 24 Ottobre, a seguito deile innumerevoli osservazioni mosse dai tavoli tecnici con Serravalle, i relatori del progetto alternativo presentano l'ultima versione del progetto che prevede alcune modifiche rispetto a quello approvato con delibera dalle Amministrazioni comunali; la più importante riguarda la separazione dei flussi tra Mi-Meda e Rho-Monza nella tratta di affiancamento a Paderno Dugnano. (vedi progetto).
Una breve descrizione di questo progetto è visibile sul blog dell'Arch. Allegro. (vedi articolo)

CRONISTORIA DEL PROGETTO (in evoluzione)

09/05/2012 - Audizione di Serravalle sui costi del progetto alternativo

02/02/2012 - Il progetto alternativo presentato al Ministero delle Infrastrutture

14/12/2011 - Interrogazione parlamentare dell'on. Rondini Marco (LNP)

01/12/2011 - Il Consiglio Provinciale approva un mozione in favore del progetto alternativo

20/10/2011 - I tecnici redattori del progetto alternativo presentano a Serravalle la soluzione esaustiva sul tema dei flussi per la tratta padernese

12/10/2011 - Audizione dei tecnici redattori del progetto alternativo in commissione provinciale trasporti

05/10/2011 - Audizione dei sindaci in commissione provinciale trasporti

07/09/2011 - Esito del tavolo tecnico provinciale del 06/09

02/08/2011 - Esito del tavolo tecnico provinciale del 02/08

25/07/2011 - Il progetto approda in Provincia e viene attivato un tavolo tecnico per valutarne la fattibilità

07/07/2011 - Delibera della giunta comunale di Paderno Dugnano, in favore del "progetto alternativo"

28/06/2011 - Chiusura del tavolo tecnico intercomunale

16/06/2011 - Esito del quarto tavolo tecnico intercomunale

17/05/2011 - Esito del terzo tavolo tecnico intercomunale

21/04/2011 - Esito del secondo tavolo tecnico intercomunale

05/04/2011 - Presentato il nuovo progetto interrato

 

Novembre 2011
LA PLANIMETRIA DEL PROGETTO AGGIORNATA
(dopo i tavoli tecnici con Serravalle)

 

Ottobre 2011
IL PROGETTO AGGIORNATO DOPO GLI INCONTRI CON SERRAVALLE
(spiegato dall'Arch. Allegro)

 

Luglio 2011
LA DELIBERA DEL COMUNE E LA PLANIMETRIA DELLA PRIMA VERSIONE DEL PROGETTO

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Giugno 2012 20:36