RACCOLTA FONDI per  Ricorso al Consiglio di Stato RACCOLTA FONDI per Ricorso al Consiglio di Stato Scopri come sostenere la racco ...
PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto Il progetto della Provincia pr ...
PERCHÈ INTERRARLA:  La galleria fonica PERCHÈ INTERRARLA: La galleria fonica Il progetto della Provincia pr ...
RACCOLTA FONDI per Ricorso al Consiglio di Stato
Scopri come sostenere la raccolta fondi del CCIRM per continuare la lotta legale in Consiglio di Stato
PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto
Il progetto della Provincia prevede la realizzazione della nuova Rho-Monza in sopraelevata ed in affiancamento alla Milano-Meda.
PERCHÈ INTERRARLA: La galleria fonica
Il progetto della Provincia prevede la realizzazione di un galleria fonica di 250 metri.
I PROGETTI INTERRATI
I motivi per cui la tratta in affiancamento alla Milano-Meda deve essere interrata e come si può fare.
CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza
Il CCIRM è un comitato spontaneo nato dalla volontà di semplici cittadini di affrontare, e cercare di risolvere, un problema di tutti.
FACEBOOK
L'interramento è anche su Facebook, iscriviti al nostro gruppo e partecipa alle discussioni
I PROGETTI INTERRATI I PROGETTI INTERRATI I motivi per cui la tratta in ...
CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza Il CCIRM è un comitato sponta ...
FACEBOOK FACEBOOK L'interramento è anche su Fac ...
Niente premio Expo per GLF PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Luglio 2015 07:58

NIENTE PREMIO EXPO PER FINCOSIT E LA RICOGNIZIONE DEL MINISTERO, AI FIN I DELLA SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE , SI FARA’ DOPO L’EFFETTIVO COMPLETAMENTO DELL’INFRASTRUTTURA.

Il premio obiettivo Expo di 4 milioni di euro, a favore di Grandi Lavori Fincosit, previsto nella ipotesi della sola apertura al traffico dello stralcio funzionale , ossia il collegamento della A52 con la SP 46), NON VERRÀ PAGATO. La soluzione realizzata collega la tangenziale Nord ( A52) con la SP 46, ma con una sola carreggiata, direzione Monza –Expo, senza corsia di emergenza e quindi con una consistenza minore di quanto previsto per aver diritto al premio. Oltretutto il tratto di strada è stato messo in esercizio dopo il termine contrattuale del 1/4/2015.

L’apertura dello stralcio funzionale è avvenuta in via provvisoria , con geometrie della carreggiata non coerenti con gli standard autostradali. Non c’è stata la visita di ricognizione, ai fini della sicurezza della circolazione, del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. L’apertura al traffico è stata consentita con un verbale di agibilità redatto dal Direttore dei Lavori, con segnaletica gialla di cantiere e con limiti di velocità a 60 Km/h. La ricognizione del MIT è rimandata al completamento dell’infrastruttura.

E’ tutto regolare? Indagheremo. Di solito la fretta è cattiva alleata. Per il momento registriamo interventi di riparazione, in corrispondenza del ponte di Via Gramsci, effettuati già dopo pochi giorni dall’apertura e ripetuti, nello stesso tratto, qualche giorno fa.

Speriamo non ci siano problemi per l’utenza e che la sicurezza sia garantita.

 
Esito dell'udienza in Consiglio di Stato PDF Stampa E-mail
Giovedì 25 Giugno 2015 13:20

Ha avuto luogo martedì 23 Giugno, in Consiglio di Stato a Roma, l’udienza per la "discussione" del nostro ricorso.

La seduta ha avuto uno svolgimento brevissimo (6 minuti) e non sono emersi elementi nuovi rispetto a quanto già conosciuto.

Il Presidente della commissione, dopo aver affermato che tutti gli atti sono stati acquisiti e letti ha dichiarato chiusa l’udienza.

Non è dato sapere né ipotizzare la data di emissione della sentenza.

Non appena ci saranno novità le comunicheremo.

 
Verso il Consiglio di Stato PDF Stampa E-mail
Venerdì 19 Giugno 2015 14:52

Il 23 Giugno prossimo verrà discusso in Consiglio di Stato, a Roma, il ricorso presentato da 24 cittadini, CCIRM, Legambiente e, “ad adiuvandum”, da Silvana Carcano, consigliera regionale M5S.

Dopo il grosso impegno economico sostenuto per il ricorso al T.A.R., molti uomini e donne che non si sono rassegnati, aderendo alle varie iniziative promosse dal CCIRM, hanno reso possibile, con un ulteriore sforzo economico, arrivare fino in fondo al percorso giudiziario in Consiglio di Stato.

A QUESTI UOMINI E DONNE VA IL RINGRAZIAMENTO PER AVER CREDUTO, COME NOI, CHE SIA POSSIBILE ANCORA AVERE GIUSTIZIA.

Non conosceremo martedì prossimo l’esito del ricorso, ma seguiremo lo svolgimento dell’udienza e, con i nostri legali, faremo seguire un comunicato di aggiornamento.

 
Modalità per sostegno economico al CCIRM PDF Stampa E-mail
Domenica 01 Febbraio 2015 22:45

È possibile sostenere economicamente il comitato attraverso delle donazioni volontarie.

Le somme ottenute dalle donazioni verranno utilizzate per tutte le attività del comitato (manifestazioni, striscioni, spese varie ecc) tra cui, il ricorso al TAR ed il ricorso al Consiglio di Stato depositato a Dicembre 2014 ed in attesa di discussione.

Allo scioglimento del comitato, le somme inutilizzate saranno devolute, a termini di legge e di statuto, ad altra associazione che sarà definita e comunicata all'occorrenza.

La modalità di raccolta delle donazioni volontarie sono:

  1. 1) Cassette di raccolta presenti all'interno degli esercizi commerciali individuati dal comitato. L'elenco dei punti di raccolta è disponibile cliccando qui
  2. 2) Versamento a mano alle persone incaricate del comitato che rilasceranno regolare ricevuta. Gli incaricati del comitato non richiederanno finanziamenti porta a porta.
  3. 3) Versamento sul Conto Corrente del CCIRM con la causale “Donazione volontaria”
    Conto Corrente N° 70365874 intestato a CCIRM
    BANCO DI SARDEGNA – Agenzia 01600
    IBAN IT35U 01015 01600 000070365874
  4. 4) Donazione tramite PayPal cliccando qui
 


Pagina 1 di 2