CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza Il CCIRM è un comitato sponta ...
PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto Il progetto della Provincia pr ...
PERCHÈ INTERRARLA:  La galleria fonica PERCHÈ INTERRARLA: La galleria fonica Il progetto della Provincia pr ...
CCIRM - Comitato Cittadini Interramento Rho-Monza
Il CCIRM è un comitato spontaneo nato dalla volontà di semplici cittadini di affrontare, e cercare di risolvere, un problema di tutti.
PERCHÈ INTERRARLA: 14 corsie a cielo aperto
Il progetto della Provincia prevede la realizzazione della nuova Rho-Monza in sopraelevata ed in affiancamento alla Milano-Meda.
PERCHÈ INTERRARLA: La galleria fonica
Il progetto della Provincia prevede la realizzazione di un galleria fonica di 250 metri.
I PROGETTI INTERRATI
I motivi per cui la tratta in affiancamento alla Milano-Meda deve essere interrata e come si può fare.
INIZIATIVE DEI CITTADINI
Visita la sezione Iniziative per restare informato sulle inziative spontanee dei cittadini a favore dell'interramento.
FACEBOOK
L'interramento è anche su Facebook, iscriviti al nostro gruppo e partecipa alle discussioni
I PROGETTI INTERRATI I PROGETTI INTERRATI I motivi per cui la tratta in ...
INIZIATIVE DEI CITTADINI INIZIATIVE DEI CITTADINI Visita la sezione Iniziative p ...
FACEBOOK FACEBOOK L'interramento è anche su Fac ...
La Corte dei Conti boccia la Rho Monza PDF Stampa E-mail
Domenica 03 Agosto 2014 18:24

Siamo venuti a conoscenza che, lo scorso 19 Aprile 2014,  la Sezione Centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato della Corte dei Conti, con la Delibera nr. SCCLEG/4/2014/PREV, ha ufficialmente chiesto al Ministero delle Infrastrutture di provvedere alla revoca del finanziamento di 55 milioni di euro, stanziato per la Variante di attraversamento Ferroviario in sotterraneo della linea Milano- Saronno con il c.d. Decreto del Fare.

Revoca che trova legittimazione, secondo la magistratura contabile, nel mancato rispetto dei termini previsti dal Decreto stesso ovvero il mancato conseguimento, alla data del 31/12/2013, delle finalità per le quali lo stanziamento era stato concesso.

I giudici, oltre a ritenere violate le clausole prodromiche alla concessione del finanziamento,

 
Un parco o semplice terra riportata? PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Luglio 2014 08:23

Il CCIRM scrive una lettera aperta al Provveditorato alle Opere Pubbliche di Liguria e Lombardia per cercare di spiegare il perchè della difesa della "collinetta". Riportiamo di seguito il testo della lettera inviata oggi:

Dott. Ing. Pietro Baratono

In modo molto sintetico desideriamo colmare una lacuna emersa nell’incontro del 21 Luglio 2014 al Provveditorato, nel corso del quale , riferendosi all’area che i cittadini di Paderno chiamano la collinetta del Parco del Seveso, lei ha definito sbrigativamente “ terra di riporto delle FNM”. In effetti la collina ha avuto origine con terra di riporto ma poi, con molta attenzione e cura , è stata inserita in un progetto che già dal 2009 si chiama Parco Urbano del Seveso. In questa collinetta, quella che lei definisce terra di riporto, sono state messe a dimora moltissime specie di piante, sia in termini di qualità che di quantità. Dopo anni e anni, impiegati da queste piantine , a sopravvivere e crescere faticosamente ( forse anche per la scarsa qualità della terra di riporto, di quale riporto poi?) oggi contiamo circa 1000 esemplari di piante , suddivisi in 29 specie. Oggi quella che lei ha definito “ terra di riporto” è un bosco e rientra nelle tre condizioni previste dalla

 
La collinetta è di Serravalle PDF Stampa E-mail
Lunedì 14 Luglio 2014 15:17

Nonostante i ripetuti tentavi di mediazione, da parte di diverse rappresentanti istituzionali, per cercare di salvaguardare la "collinetta" di via Battisti, oggi i tecnici della ditta incaricata per l'esecuzione dei lavori per la nuova Rho-Monza sono entrati in possesso dell'area per prepararsi a distruggerla.

Nei prossimi giorni vi riporteremo gli aggiornamenti su quanto accaduto.

 
Il tempo è scaduto PDF Stampa E-mail
Lunedì 07 Luglio 2014 20:47

Come tutti dovrebbero ormai sapere, Serravalle, nonostante le diffide, i ricorsi pendenti e alcuni passaggi istituzionali non ancora conclusi, sta recintando le aree di cantiere e distruggendo alberi e verde.

L’ultima area recintata in ordine di tempo è Via Colzani.

A breve cercheranno di aprire il cantiere anche sulla collinetta di via Cesare Battisti.

La sospensiva ai lavori, richiesta dall’Amministrazione Comunale, è stata respinta dal T.A.R. e questo ha prodotto una accelerazione ai lavori da parte di GFL (Grandi Lavori Fincosit).

La collinetta è diventata il simbolo della nostra battaglia, pertanto nessun cantiere sarà tollerato su di essa, oltretutto senza le autorizzazioni necessarie, ancora mancanti e che dovranno essere mostrate al momento dell'eventuale recinzione dell'area.

Per proteggere la collinetta c'è bisogno di tutti e per questo abbiamo organizzato un presidio di controllo e prevenzione che, in caso di tentativo di cantierizzazione lancerà un allarme per richiedere l'intervento sul posto di tutti i cittadini disponibili.

Se sentirete il suono della sirena o delle campane della chiesa di Paderno, significa che è necessario rinforzare immediatamente il gruppo di cittadini che sta difendendo il territorio dall’attacco di Serravalle.

Sarà necessario essere almeno un migliaio. Se non ci sarete la battaglia sarà perduta.

L’appuntamento per tutti è alla collinetta del Parco del Seveso in Via Cesare Battisti.

In attesa di questo momento, come gesto di unità e coesione, invitiamo tutti a rifare ciò che un anno fa ha scatenato la fiammata di reazione che tutti ricordiamo. Da mercoledì 9 Luglio, ogni sera, alle 21, per due minuti, spentolata dai balconi di casa propria.

SCARICA IL VOLANTINO

 


Pagina 1 di 3
Slideshow is powered by Noobslide